Il pedicure estetico

Trattamento con paraffina

di Linda Capri

image046PREPARAZIONE DEL CARRELLO

    • Dischetti di cotone, guanti e mascherina monouso
    • Solvente per unghie, acqua ossigenata, olio per cuticole, crema da massaggio
    • Attrezzi specifici: lima, tronchesine, alza/spingi cuticole, raspe di vario spessore, lame, microlima e separadita

      PREPARAZIONE DELLA SEDUTA DELLA CLIENTE

      Asciugamanoimage049
      Poltrona della cliente e sgabello per estetista
      Bacinella per pediluvio

      Ciabattine monouso

      Dopo aver preparato tutto l’occorrente per svolgere un buon pedicure, si fa accomodare la cliente.

       

       

       

      L’estetistimage050a indossa i guanti e la mascherina, dopo di che controlla i piedi della cliente per capire di cosa ha bisogno. Si controlla se presenta micosi.

      Si eliminano eventuali tracce di smalto.
      Se la cliente necessita del taglio delle unghie si procede, controllando che non ci siano onicocriptosimage052i (unghia incarnita) che eventualmente in seguito verranno rimosse. 
      Dopo aver tagliato le unghie si inizia con una prima limatura. Si sollevano e si spingono
      le cuticole per poi applicare image054
      l’olio di mandorla
      per renderle più morbide. 
      Dopo si invita la cliente a riporre i piedi all’interno della bacinella preparata con acqua tiepida e la pastiglia effervescente, rinfrescante e igienizzante. Il tempo di posa è di circa 5/10 minuti.

      image058Dopo aver invitato la cliente a estrarre i piedi dall’acqua si procede con l’eliminazione delle cuticole in eccesso.

      Inizialmente le cuticole vengono eliminate con uno strumento chiamato casil, mentre nella foto qui di seguito si procede con una tronchesina tagliacuticole.image060

      Si controlla o meno la presenza di onicocriptosi, guardando nel vallo ungueale, e se si presentano vengono eliminate tagliandole con una tronchesina e limate con una lima specifica, la microlima, che serve a smussare gli angoli.image064
      In questo caso, la cliente di cui mi sono occupata aveva un’insorgenza del problema e ho proceduto eliminando l’unghia che si presentava nel vallo ungueale con la microlima.

      Si invita nuovamente la cliente a mettere i piedi a bagno per pochi minuti; dopo di che le chiediamo di togliere i piedi dall’acqua procedendo con l’eliminazione dei calli: se la cliente presenta dei calli importanti e prominenti vengono utilizzate le lame portando via le cellule morte in eccesso.image066

      Invece se si presentano dei calli poco importanti si procede con la raspa. Il callo non va eliminato mai del tutto, si lascia un leggero strato di cellule morte, che servono da protezione al piede.

    • image069Si effettua un’ultima limatura per assicurarsi che la linea dell’unghia sia omogenea.

      Si fa un massaggio al piede della cliente con una crema da massaggio, per farla rilassare e farla sentire coccolata.

      Si pulisce il piede della cliente dai residui di crema. Si applicano i separadita in gomma piuma. Si procede nel dare una base trasparente per rinforzare l’unghia e per primage072oteggerla dallo smalto colorato.

      Successivamente, dopo che la base trasparente è asciutta, se la cliente lo desidera, si applica lo smalto colorato il più vicino possibile alle cuticole, evitando di far scivolare lo smalto all’interno del vallo ungueale.

      Per finire si applica il seche, uno smalto trasparente, che serve a fissare e a illuminare lo smalto colorato. 

      image076

      Risultato finale

image080